Tassa di Soggiorno Firenze: Guida Aggiornata 2023

18 Ottobre 2023

Alin Grigoras

Condividi l’articolo sui Social Network

La tassa di soggiorno Firenze è una misura implementata dal Comune di Firenze per contribuire ai costi di manutenzione e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale della città.
Questa tassa è applicata a tutti i turisti che pernottano nelle strutture ricettive del comune. Nel corso degli anni, il Comune di Firenze ha aggiornato regolarmente le tariffe della tassa di soggiorno, rendendo essenziale per albergatori e visitatori essere ben informati sui cambiamenti.

Tassa di soggiorno Firenze: origini e scopo

La tassa di soggiorno Firenze fu introdotta nel 2011 con l’obiettivo di generare entrate aggiuntive per il Comune di Firenze.

Questa mossa seguiva l’esempio di altre città europee che avevano adottato misure simili per sostenere i servizi comunali e preservare il patrimonio culturale.

L’introduzione della tassa di soggiorno Firenze ha garantito che la città continui a offrire un’esperienza turistica di qualità, preservando il suo patrimonio per le future generazioni di visitatori e residenti.

Tassa di soggiorno Firenze: aggiornamenti tariffari dal 1° aprile 2023

Dal 1° aprile 2023, sono entrate in vigore nuove tariffe per la tassa di soggiorno Firenze. Queste modifiche influenzano diversi tipi di strutture ricettive, compresi alberghi, bed and breakfast, guest house, aparthotel e piattaforme di condivisione di alloggi come Airbnb (per ulteriori informazioni sulle definizioni e le caratteristiche delle strutture ricettive extralberghiere, consultate il nostro articolo dedicato)​​.

Le nuove tariffe influenzano diversi tipi di strutture ricettive, mostrando una differenziazione più marcata rispetto al passato, in base alla categoria e alla tipologia di struttura:

  • Alberghi e agriturismo a 1 stella e campeggi: 3,50 euro a notte per persona (in precedenza era 3 euro)
  • Ostelli della gioventù e case per ferie: 4 euro a notte per persona
  • Alberghi, agriturismo e residence a 2 stelle: 4,50 euro a notte per persona (in precedenza era 4 euro)
  • Alberghi, agriturismo e residence a 3 stelle: 6 euro a notte per persona (in precedenza era 4,50 euro)
  • Alberghi, agriturismo e residence a 4 stelle: 7 euro a notte per persona (in precedenza era 4,90 euro)
  • Alberghi e agriturismo a 5 stelle: 8 euro a notte per persona (in precedenza era 5 euro)
  • Strutture extra-alberghiere e locazioni turistiche, come Airbnb e Bed and Breakfast: 5,50 euro a notte per persona (in precedenza era 4 euro).
    (se stai pensando di aprire un Bed and Breakfast a Firenze, avrai bisogno di un business plan B&B ben strutturato e un logo casa vacanze memorabile)
  • Residenze d’epoca: 7 euro a notte per persona
imposta di soggiorno firenze

Effetti dell’aumento della tassa di soggiorno sulle entrate comunali

La tassa di soggiorno Firenze rappresenta una fonte di finanziamento cruciale per il comune, e con l’aumento delle tariffe, è previsto un incremento significativo delle entrate comunali. Queste risorse aggiuntive saranno impiegate in vari modi:

  • Conservazione del Patrimonio Culturale: Firenze è un tesoro di monumenti storici, musei e gallerie d’arte. L’incremento delle entrate permetterà di allocare fondi maggiori per la conservazione e il restauro di queste preziose risorse culturali, garantendo che rimangano accessibili e godibili sia per i residenti che per i visitatori.
  • Valorizzazione del Patrimonio Ambientale: Oltre alla sua ricchezza culturale, Firenze vanta anche bellezze naturali e spazi verdi. Le entrate aggiuntive contribuiranno alla manutenzione e all’abbellimento delle aree verdi della città, promuovendo così il benessere e la qualità della vita.
  • Miglioramento dei Servizi Turistici: L’aumento delle entrate dalla tassa di soggiorno Firenze permetterà anche di migliorare i servizi turistici offerti in città, come l’informazione turistica, la segnaletica e i servizi igienici pubblici, rendendo il soggiorno dei visitatori più confortevole e piacevole.
  • Promozione Turistica: Una porzione delle entrate potrebbe essere anche destinata alla promozione turistica di Firenze, contribuendo a mantenere il flusso turistico e a promuovere eventi e attività culturali che arricchiscono l’esperienza turistica.

 

L’incremento delle tariffe della tassa di soggiorno Firenze e il conseguente aumento delle entrate comunali rappresentano un passo importante verso il garantire che Firenze continui a brillare come una delle destinazioni turistiche più amate e visitate in Italia e nel mondo.

imposta di soggiorno comune di firenze

Come calcolare e pagare la tassa di soggiorno

Il calcolo e il pagamento della tassa di soggiorno Firenze sono gestiti dal Comune di Firenze attraverso una piattaforma online.

Gli albergatori sono responsabili della riscossione della tassa dai loro ospiti e del successivo versamento al comune.

Strumenti e procedure per il calcolo e il pagamento della tassa

Il processo di calcolo e pagamento della tassa di soggiorno Firenze è stato semplificato grazie all’introduzione di strumenti online forniti dal Comune. Ecco una panoramica dei passaggi chiave e delle risorse disponibili:

    • Piattaforma Online: Il Comune di Firenze fornisce una piattaforma online dove gli albergatori possono inserire i dati relativi alle presenze e ai pernottamenti. Una volta inseriti questi dati, la piattaforma calcolerà l’importo della tassa dovuta per il mese di riferimento​​.
    • Pagamento: Dal 1 luglio 2020, tutti i pagamenti verso le pubbliche amministrazioni devono essere effettuati tramite il sistema nazionale PagoPA. Dopo aver compilato la dichiarazione mensile sulla piattaforma online, gli albergatori possono utilizzare un form specifico per effettuare il pagamento della tassa di soggiorno​​.
    • Accesso ai servizi online: Per accedere ai servizi online per il calcolo e il pagamento della Tassa di Soggiorno, gli albergatori possono visitare il sito del Comune di Firenze alla pagina calcolo e pagamento imposta di soggiorno per locazioni turistiche.

 

L’incremento delle tariffe della tassa di soggiorno Firenze e il conseguente aumento delle entrate comunali rappresentano un passo importante verso il garantire che Firenze continui a brillare come una delle destinazioni turistiche più amate e visitate in Italia e nel mondo.

Impatto sul settore alberghiero

L’incremento della tassa di soggiorno Firenze rappresenta una sfida per il settore alberghiero fiorentino. Gli albergatori devono non solo aggiornare le loro tariffe, ma anche informare i clienti delle nuove tariffe della tassa di soggiorno Firenze, tenendo in considerazione anche le commissioni Booking e le commissioni Airbnb.

Le reazioni degli albergatori alle nuove tariffe sono state miste. Mentre alcuni vedono l’aumento come un modo per garantire la manutenzione del patrimonio culturale della città, altri temono che potrebbe scoraggiare i visitatori e influire negativamente sul settore del turismo(per evitare disagi come i no show in hotel, leggi il nostro articolo dedicato).

tassa di soggiorno a firenze

Implicazioni per i turisti

L’aggiornamento delle tariffe della tassa di soggiorno Firenze rappresenta una variazione importante che i turisti devono tenere in considerazione quando pianificano la loro visita a Firenze. Ecco alcune considerazioni chiave e consigli pratici per i turisti:

  • Fonti di informazione: È essenziale che i visitatori siano informati in anticipo delle tariffe della tassa di soggiorno Firenze. Queste informazioni sono generalmente fornite dai siti web delle strutture ricettive o possono essere reperite sul sito ufficiale del Comune di Firenze.
  • Pianificazione finanziaria: Pertanto, i turisti potrebbero considerare la durata del loro soggiorno e pianificare di conseguenza, tenendo presente le regole del Minimum Stay, e di rivedere il loro budget di viaggio. È consigliabile mettere in conto l’importo della tassa di soggiorno quando si calcola il budget totale per il soggiorno a Firenze.
  • Calcolo della tassa: La tassa di soggiorno si applica per le prime 7 notti di permanenza. Pertanto, i turisti potrebbero considerare la durata del loro soggiorno e pianificare di conseguenza.
  • Conservazione delle ricevute: È importante conservare tutte le ricevute relative al pagamento della tassa di soggiorno Firenze come prova di pagamento. Questo potrebbe essere particolarmente utile in caso di eventuali controversie o chiarimenti con la struttura ricettiva.
  • Categorie esenti: Alcune categorie di visitatori potrebbero essere esenti dalla tassa di soggiorno Firenze. È consigliabile verificare in anticipo se si rientra in una delle categorie esenti e, in caso affermativo, quali documenti sono necessari per beneficiare dell’esenzione.

 

Con l’introduzione delle nuove tariffe della tassa di soggiorno Firenze, è essenziale che i turisti siano ben informati e preparati.

Una buona pianificazione e una comprensione chiara delle tariffe della tassa di soggiorno possono contribuire a garantire un’esperienza di viaggio piacevole e senza problemi nella bellissima città di Firenze.

Ottimizza la gestione delle tue proprietà con Octorate

La tassa di soggiorno a Firenze è solo una delle molte variabili che gli albergatori devono gestire quotidianamente. Una gestione efficace delle prenotazioni, la comunicazione con gli ospiti, e l’ottimizzazione delle operazioni giornaliere sono essenziali per garantire un’esperienza eccellente ai tuoi ospiti e, di conseguenza, il successo della tua struttura.

Octorate è qui per facilitare questo compito, offrendo soluzioni innovative che ti aiuteranno a navigare nel dinamico mondo dell’ospitalità. Con strumenti come il Channel Manager, Booking Engine, PMS, e Self check-in, Octorate può rivoluzionare il modo in cui gestisci la tua struttura, permettendoti di risparmiare tempo prezioso che potrai dedicare a migliorare ulteriormente l’esperienza dei tuoi ospiti.

Non perdere l’opportunità di elevare il tuo business al livello successivo: prenota una demo gratuita oggi stesso con Octorate!

comune di Firenze tassa di soggiorno

Prenota una Demo Gratuita

Prenota una Demo per vedere come Octorate può semplificare la gestione del tuo Hotel, B&B, Casa Vacanza, Appartamento o Ostello.

Prova Octorate gratis ora, gratis!

Sottoscrivi un abbonamento di almeno un anno e Octorate ti premia con 2 mesi di utilizzo del sistema totalmente gratuito!


Iscriviti alla newsletter di Octorate!

Rimani aggiornato

Condividi l’articolo sui Social Network:

Alin Grigoras

Alin Grigoras

Prenota una Demo Gratuita

Prenota una Demo per vedere come Octorate può semplificare la gestione del tuo Hotel, B&B, Casa Vacanza, Appartamento o Ostello.

Iscriviti alla newsletter di Octorate!

Rimani aggiornato

Potrebbero interessarti: